Edizione 2015

Le lettere di pancia per inaugurare l’XI edizione del Festival delle lettere

Published

on

Ieri, con lo spettacolo Lettere di Pancia, è ufficialmente iniziata l’XI edizione del Festival delle lettere: un’ora e mezza di momenti divertenti e altri più toccanti, che hanno visto alternarsi l’ironia di Alessandra Faiella all’emozione suscitata in tutto il pubblico dalla lettura, da parte di Stefano Annoni, di alcune tra le più belle Lettere di Pancia ricevute quest’anno.

Lo spettacolo è stato preceduto dall’inaugurazione della Mostra delle Buste Dipinte, allestita nel foyer del Teatro Litta, a cui hanno partecipato sia il Presidente che il Direttore Artistico del Festival, insieme alle curatrici della mostra e ai rappresentanti di CasaOz Associazione Onlus, in favore della quale saranno vendute le buste trasformate in vere e proprie opere d’arte.

Sempre nel foyer è stato collocato un tavolo, simbolo di condivisione e di annullamento di distanze e differenze, che nell’arco della giornata i calligrafi dell’Associazione Calligrafica Italiana hanno apparecchiato con parole e frasi particolarmente in sintonia con il tema del Festival e i messaggi che da sempre la manifestazione e il progetto Writing the distance cercano di diffondere.

Pancia, sensazioni profonde e parole impresse su carta sono poi protagoniste di una mostra fotografica, visitabile fino a domenica 11 ottobre, in cui sono esposte immagini che ritraggono le emozioni suscitate dalle lettere finaliste nei volti e negli occhi di alcuni lettori, scelti dalla fotografa Annalisa Urti per provare a raccontare i loro sentimenti e le loro reazioni davanti a una lettera.

Gli appuntamenti del Festival continuano questa sera, con l’esclusivo spettacolo a cura de La Buoncostume sullo scontro tra lettera ed email, tra tradizione che continua e modernità che avanza. Vi aspettiamo dalle 21 al teatro Litta.

Trending

Exit mobile version