Edizione 2024

Il fascino della storia nella nuova casa del Festival delle lettere

Published

on

Nel cuore di Milano, nascosto tra i vicoli del centro, c’è il capolavoro architettonico che farà da cornice alla XVIII edizione del Festival delle lettere: è Casa Cardinale Ildefonso Schuster il luogo dove parole e storie di tutti i mittenti prenderanno vita, nel fine settimana del 25 e 26 maggio

L’edificio storico del XVI secolo, situato in via S. Antonio, ospita due magnifici chiostri bramanteschi: il Chiostro Trivulziano, che immerge gli ospiti in un’atmosfera unica fin dall’ingresso, e il Salone Pio XII, circondato da imponenti e suggestive arcate.

Qui, tra luci, voci e melodie uniche, si terranno i classici appuntamenti dedicati all’intreccio tra la scrittura e il linguaggio musicale e la premiazione delle migliori lettere di questa edizione. 

Casa Schuster preserva la bellezza del passato, proprio come fa il Festival con la scrittura epistolare. Questo valore comune l’ha resa fin da subito la cornice ideale per celebrare ancora una volta il fascino delle lettere ricevute e delle emozioni che sanno accendere, in una Milano nascosta tutta da scoprire. 

Trending

Exit mobile version